Il Monastero delle Clarisse di Santa Lucia

6 Via Icilio Vanni Città della Pieve

Ottieni indicazioni

Alla fine dell’affascinante e alberato viale Icilio Vanni, sorge, con la relativa Chiesa, il Monastero delle Clarisse.

La presenza di queste ultime a Città della Pieve è attestata sin dalla metà del XIII secolo: il 9 agosto 1252, infatti, papa Innocenzo IV concesse alle Sorelle Povere di Santa Chiara (la quale, peraltro, all’epoca era ancora in vita), qui stabilitesi, la relativa Regola.

Nel 1259, papa Alessandro IV assicurò l’indulgenza a quanti avessero fornito denaro o materiali da costruzione per completare la Chiesa e il Monastero.

Le due pergamene pontificie sono tutt’oggi conservate nella sagrestia nel Monastero, unitamente a quella con cui, nel 1262, papa Urbano IV confermò le indulgenze, oltre a promettere esenzioni, immunità e perfino privilegi ai contributori.

L’impianto odierno della Chiesa, dedicata a Santa Lucia, è frutto di lunghi lavori iniziati nel 1724 e conclusi nel 1774, allorché l’edificio fu aperto al culto.